Rinoplastica

  • La Rinoplastica è l'intervento che corregge i difetti della forma o delle dimensioni del naso.


    Il rimodellamento del profilo avviene "su misura", dopo un attento studio dei parametri e dell'armonia facciale.

    La rinoplastica può ridurre o aumentare le dimensioni del naso, cambiare la forma della punta o del dorso, restringere le narici, modificare l'angolo tra il naso ed il labbro superiore.
    I migliori candidati per l'intervento di rinoplastica sono quei pazienti che cercano un miglioramento piuttosto che la perfezione nel loro aspetto fisico.

    La rinoplastica non lascia cicatrici visibili, poichè nella maggior parte dei casi le incisioni vengono effettuate all' interno del naso.
    E' necessario ricorrere a piccole e praticamente invisibili cicatrici esterne solo nel caso di rimodellamento delle narici, se si effettua una rinoplastica aperta, o, per le fratture delle ossa nasali.

    La rinoplastica aperta, sebbene più complessa tecnicamente, consente di modificare le strutture nasali sotto controllo visivo.
    La scelta tra rinoplastica tradizionale chiusa e rinoplastica aperta dipende sia dalle preferenze del chirurgo che dal tipo di correzione che si desidera effettuare.

    Possibili complicanze

    Se la rinoplastica è eseguita da un chirurgo plastico esperto, le complicanze sono rare e solitamente minori. In circa il 10% dei casi (da dati statistici in letteratura mondiale) si può andare incontro ad un reintervento, seppure di piccola entità.
    Infatti i processi biologici di guarigione nella rinoplastica sono assolutamente imprevedibili, ed anche il chirurgo più esperto può trovarsi di fronte a piccole irregolarità che vanno corrette con un ritocco a distanza di un anno dal primo intervento.

    Le cicatrici sono sempre nascoste all'interno delle narici tranne che per la tecnica open che prevede una piccola incisione sulla columella.
    Anche per la correzione delle narici è indispensabile fare un approccio esterno, ma per entrambe queste procedure, le cicatrici sono molto piccole ed in genere guariscono molto bene.

    Il raggiungimento dell' aspetto definitivo del naso operato richiede almeno 12 mesi, durante i quali si verifica la completa scomparsa dell' edema e termina il processo di maturazione delle cicatrici.
    La sensibilità della pelle del naso, che è normalmente ridotta subito dopo l' intervento, riprende gradualmente e spontaneamente durante questo stesso periodo.

    L’intervento chirurgico

    La rinoplastica viene generalmente eseguita in anestesia generale.

    La procedura chirurgica richiede in genere circa 1 ora.
    Le incisioni sono all'interno del naso e la metodica prevede che la parte cutanea sia separata dalla struttura ossea e cartilaginea di sostegno, che viene rimodellata secondo la pianificazione pre-operatoria.

    La cute viene poi ridistribuita sulla nuova impalcatura.
    Talvolta si può eseguire un'incisione esterna (trasversalmente alla columella e lungo le narici) ed effettuare quella che viene definita "open procedure".
    Il naso viene zaffatto con dei tamponi e le fratture ossee ridotte con una placchetta rigida.

    Il post-operatorio


    Il dolore nel post-operatorio è ben controllato con i farmaci analgesici.
    Subito dopo l' intervento saranno applicati dei tamponi occlusivi in entrambe le narici, che normalmente vengono rimossi dopo 48 ore.

    Nella maggior parte dei casi viene anche sistemato un piccolo gesso sul dorso del naso, per impedire che le ossa possono spostarsi.

    Il gesso deve essere tenuto per 7 giorni, senza essere mai rimosso. Successivamente sarà indossato per ulteriori 7 giorni solo di notte.
    Per i primi 15 giorni, inoltre, saranno tenuti dei cerotti sulla superficie del naso, per modellarne la forma.

    Nelle prime 24 ore dopo l'intervento sarà presente edema (gonfiore) del volto e delle palpebre, spesso accompagnato da ecchimosi.

    L'edema e le ecchimosi gradualmente si attenuano e scompaiono quasi completamente in una settimana.
    E' importante evitare traumi per i primi 3-4 mesi. Il paziente sarà in grado di alzarsi dopo un giorno dall'intervento, ma dovrà attendere circa 1 settimana per la ripresa delle normali attività.

    Si raccomanda, tuttavia, di evitare l’esposizione al sole per almeno i 3 mesi successivi.

    Dopo 2 settimane potranno essere riprese le attività sportive leggere, mentre quelle più intense dopo 4 settimane.

    E' possibile ritornare alle attività lavorative dopo 3-7 giorni.

    Il naso operato non deve essere esposto al sole per qualche mese: si consiglia perciò l'uso di una crema solare con blocco totale.
    Il risultato dell'intervento può dirsi definitivo dopo circa un anno ma sarà già apprezzabile dopo due settimane.