Chirurgia estetica, alcuni chiarimenti

Pubblicato il 28/03/2017

Recentemente, l'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica si è premurata di fornire alcune indicazioni in merito agli interventi, per aiutare chi sceglie di approcciarsi a questo settore senza avere abbastanza chiare alcune regole. E' importante, infatti, rendere conscio il paziente circa determinate dinamiche del settore ed è fondamentale che questo impari a riconoscere, attraverso una maggiore consapevolezza, i veri professionisti a cui affidarsi. Iniziamo con lo sfatare il primo dei luoghi comuni che, spesso, finiscono al centro di cronache ed indagini: gli interventi prettamente estetici non sono mai a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Abbiamo più volte sentito parlare di operazioni di chirurgia estetica spacciate per interventi su gravi patologie, spesso addirittura tumorali; un caso diverso è quello "intra moenia", per cui i medici operano in ospedale in rispetto della legge e in regime privato, anche per interventi di tipo estetico, ma l'intervento resta comunque a carico del paziente, con costi equiparabili a quelli dei privati. Esistono casi, poi, in cui il Sistema Sanitario Nazionale si fa carico degli interventi di chirurgia plastica: interventi legati a malformazioni, acquisite o congenite, e traumi, quali ustioni e incidenti, ma anche in casi di labbro leporino, asimmetrie mammarie importanti, seno tuberoso, gigantomastia e ricostruzione del seno dopo un intervento di mastectomia. Quanto al problema dell'obesità, il Ssn interviene solo in casi gravi, così come nel caso della rinosettoplastica, che può essere eseguita nel pubblico ma non se riguarda la correzione di difetti estetici del naso. Esistono poi casi "border line", in cui gli inestetismi possono provocare problemi psicologici, soprattutto nei bambini: un esempio sono le cosiddette "orecchie a sventola". Altra cosa importante da sapere è che per operare è sufficiente una laurea in Medicina e Chirurgia, anche senza una specializzazione, che è comunque facoltativa e che in alcuni casi è richiesta soltanto nelle strutture sanitarie pubbliche. Imparate, dunque, ad informarvi sui professionisti a cui vi affidate e fate caso alla chiarezza delle competenze di cui è in possesso. Sul sito www.carminepagano.net potrete accedere a qualsiasi informazione sulla preparazione e sull'attività professionale del dottor Carmine Pagano che, oltre ad una grande esperienza sul campo, offre la trasparenza e la sicurezza che ogni paziente desidera trovare nel proprio medico.